Europa, ferma la violenza di genere!

Alla Commissione europea, al Parlamento europeo e al Consiglio dell'Unione europea, Carlo Nordio, Ministro della Giustizia e Vincenzo Celeste, Rappresentante Permanente presso l'Unione Europea

Petizione

Chiediamo all’UE di rafforzare e adottare entro breve la Direttiva sulla violenza contro le donne e la violenza domestica. Questa direttiva dovrebbe penalizzare tutte le forme di sfruttamento sessuale delle donne, inclusa la violenza sessuale e l’abuso della sessualità femminile, oltre a tutte le forme di violenza online contro donne e ragazze. Chiediamo inoltre di stabilire dei meccanismi di supporto specializzato di alto livello per proteggere le donne che sopravvivono alle violenze, e assicurare loro accesso alla giustizia e risarcimento.

Leggi ancora

Perché è importante?

Nonostante i progressi fatti negli ultimi decenni in termini di uguaglianza di genere, in nessun paese d’Europa le donne e le ragazze possono dire di essere completamente al sicuro dalle violenze. In nessun posto, la vita di una donna o di una ragazza può ritenersi protetta da eventuali forme di violenza, che sia in casa o negli spazi pubblici, inclusi gli uffici o le piattaforme online.

Nell'UE, 1 donna su 3 ha subito una qualche forma di violenza fisica e/o sessuale, e metà delle donne ha subito molestie sessuali a partire dai 15 anni. [1]

Per la prima volta, nell’ultimo decennio, la violenza di genere è aumentata, e ogni giorno 2 donne vengono uccise in Europa per mano dei loro partner attuali o ex-partner. [1] Tutte le forme di violenza contro le donne hanno lo stesso obiettivo: metterle a tacere e relegarle ad un ruolo di subordinazione. Ma noi non lo permetteremo!

Ora abbiamo la possibilità di approvare una Direttiva UE sulla violenza contro le donne e la violenza domestica. [2] Le donne che sono sopravvissute allo stupro, alla mutilazione genitale, ad abusi sessuali online, stalking o molestie tramite mezzi informatici avranno diritto a un livello minimo di protezione in tutta Europa ovunque si trovino. Le organizzazioni che si occupano dei diritti delle donne stanno lavorando senza sosta per assicurare che la Direttiva copra il maggior numero possibile di violenze, tutte le forme di violenza sessuale e riproduttive, misure specifiche volte a proteggere le donne sopravvissute a qualsiasi forma di violenza di genere, e a fornire loro supporto specializzato, accesso alla giustizia e al risarcimento.

Se saremo in tanti a dimostrare l’importanza della sicurezza e della protezione di tutte le donne, i legislatori dovranno per forza darci ascolto. Aggiungi ora la tua voce!

Leggi ancora

Riferimenti:

  1. Agenzia dell’UE per i diritti fondamentali (FRA), Sondaggio europeo sulla violenza contro le donne. Risultati principali, 2014:
    https://fra.europa.eu/en/publication/2014/violence-against-women-eu-wide-survey-main-results-report
  2. Proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio relativa alla lotta contro la violenza nei confronti delle donne e la violenza domestica, 2022:
    https://eur-lex.europa.eu/legal-content/EN/TXT/?uri=CELEX%3A52022PC0105

In collaborazione con:

Firma Ora

    Stai firmando come
    Non sei tu?

    A te interessa fare la differenza, e anche a noi. Cliccando su "Sì", ti unisci alla nostra comunità di 1,2 milioni di persone che si battono per un mondo migliore. Ti informeremo subito sulle nostre campagne e sui progressi che stiamo facendo.


    Cliccando su “firma” sostieni questa campagna e acconsenti al trattamento dei tuoi dati da parte di WeMove Europe ai fini della campagna stessa e riceverai un’e-mail per confermare che desideri ricevere informazioni sulle nostre campagne sulla posta elettronica. Quando consegnamo le petizioni firmate al destinatario, condividiamo solo il tuo nome e il paese da cui provieni. Alla fine della campagna cancelliamo i tuoi dati a meno che non ti registri per la ricezione di aggiornamenti personalizzati. Non trasferiamo, in nessun caso, i tuoi dati a terzi senza la tua autorizzazione. Qui puoi consultare tutti i termini della nostra politica sulla privacy.