Vietiamo subito il glifosato!

Alla Commissione Europea e al Consiglio dell'Unione Europea

Petizione

Sostenete un futuro senza glifosato schierandovi pubblicamente contro il rinnovo dell’autorizzazione per l’uso di questo pesticida tossico nell’Unione Europea. Proponete un piano per sostenere gli agricoltori e promuovere delle alternative sostenibili al glifosato.

Vi chiediamo di prendere immediatamente un impegno pubblico come componente essenziale di una strategia più ampia volta all’abbandono sempre più rapido di pesticidi sintetici e alla transizione verde del nostro sistema agricolo e alimentare.

Leggi ancora

Perché è importante?

Il glifosato, il pesticida tossico di Bayer-Monsanto che stermina le api, sta per essere autorizzato in Europa per altri 10 anni. [1]

Ma ecco la buona notizia: con una nuova votazione abbiamo la possibilità di allontanare questo veleno dall’Europa una volta per tutte.

Alcune nazioni importanti si sono già schierate dalla nostra parte, ma serve una spinta finale per convincere i paesi indecisi, come il Belgio e la Francia. Se il glifosato dovesse essere autorizzato per ulteriori 10 anni, si alzerà un grande grido di protesta e i nostri leader devono saperlo!

La posta in gioco è altissima e se vinciamo questa battaglia, possiamo vietare per sempre il glifosato.

Che ne dici di firmare la petizione e chiedere ai leader europei di vietare il glifosato?

Leggi ancora

Riferimenti:

  1. https://www.euractiv.com/section/agriculture-food/news/leaked-draft-report-suggests-glyphosate-in-line-for-eu-re-approval/
Firma Ora

    Stai firmando come
    Non sei tu?

    A te interessa fare la differenza, e anche a noi. Cliccando su "Sì", ti unisci alla nostra comunità di 1,2 milioni di persone che si battono per un mondo migliore. Ti informeremo subito sulle nostre campagne e sui progressi che stiamo facendo.


    Cliccando su “firma” sostieni questa campagna e acconsenti al trattamento dei tuoi dati da parte di WeMove Europe ai fini della campagna stessa e riceverai un’e-mail per confermare che desideri ricevere informazioni sulle nostre campagne sulla posta elettronica. Quando consegnamo le petizioni firmate al destinatario, condividiamo solo il tuo nome e il paese da cui provieni. Alla fine della campagna cancelliamo i tuoi dati a meno che non ti registri per la ricezione di aggiornamenti personalizzati. Non trasferiamo, in nessun caso, i tuoi dati a terzi senza la tua autorizzazione. Qui puoi consultare tutti i termini della nostra politica sulla privacy.