Distruggere il pianeta è un reato

Al Parlamento Europeo, alla Commissione Europea e al Consiglio dell'Unione Europea

Petizione

Chiediamo all’UE di riconoscere l’ecocidio come reato nella Direttiva sui reati ambientali. [1]

I reati ambientali hanno un impatto globale e transfrontaliero, per questo l’UE e gli stati membri devono chiedere l’inserimento dell’ecocidio nella sfera di azione della Corte Penale Internazionale.

Leggi ancora

Perché è importante?

Danneggiare il pianeta, quindi commettere un “ecocidio”, deve essere considerato un reato. Si definisce “ecocidio” qualsiasi attività dell’uomo che danneggia e distrugge pesantemente l’ambiente, per esempio uno sversamento di petrolio, la deforestazione o l’inquinamento dei terreni.

Dobbiamo impedire immediatamente al settore dei combustibili fossili di continuare a distruggere il nostro pianeta. I nostri rappresentanti al Parlamento europeo a breve voteranno una nuova riforma della legislazione in materia di reati ambientali. E nell’ambito di queste riforme potrebbe essere incluso l’ecocidio.

Ci sono tutte le buone premesse al Parlamento europeo affinché questa trasformazione possa davvero avvenire. Ma sappiamo anche quanto sono potenti le aziende dei combustibili fossili, e quanto le loro lobby riescano a influenzare il mondo della politica.

Ed è qui che entriamo in gioco noi. Facciamo vedere ai nostri rappresentanti che migliaia di cittadini europei chiedono l’introduzione del reato di ecocidio. Vedendo il nostro supporto, ci sono molte più probabilità che possano resistere alle pressioni e votare per aggiungere l’ecocidio nella legislazione europea e proteggere così il nostro pianeta.

Trasformiamo in reato la distruzione dell'umanità e del nostro pianeta!

Leggi ancora

Riferimenti:

  1. Questo reato dovrebbe avere una definizione solida. Secondo il lavoro del gruppo “Stop Ecocide International”, per ecocidio si intende qualsiasi azione illegale arbitraria, commessa scientemente, che possa verosimilmente danneggiare l’ambiente in maniera grave e/o diffusa e a lungo termine.

In collaborazione con:

Firma ora

    Stai firmando come
    Non sei tu?

    Cliccando su “firma” sostieni questa campagna e acconsenti al trattamento dei tuoi dati da parte di WeMove Europe ai fini della campagna stessa e riceverai un’e-mail per confermare che desideri ricevere informazioni sulle nostre campagne sulla posta elettronica. Quando consegnamo le petizioni firmate al destinatario, condividiamo solo il tuo nome e il paese da cui provieni. Alla fine della campagna cancelliamo i tuoi dati a meno che non ti registri per la ricezione di aggiornamenti personalizzati. Non trasferiamo, in nessun caso, i tuoi dati a terzi senza la tua autorizzazione. Qui puoi consultare tutti i termini della nostra politica sulla privacy.