Fermiamo la distruzione delle foreste in Romania

A Virginijus Sinkevičius, commissario europeo per l'ambiente, gli oceani e la pesca

Questa petizione è gestita da [% inititator_name %]

Petizione

Fermiamo la distruzione delle foreste secolari e vergini in Romania, e imponiamo una moratoria sul disboscamento attualmente in corso nei siti Natura 2000.

Chiediamo inoltre di denunciare la Romania alla Corte di giustizia dell’Unione Europa, poiché il governo rumeno si è rifiutato di fermare la continua distruzione delle foreste protette, dal momento che la procedura di infrazione è stata avviata quattro anni fa.

Leggi ancora

Perché è importante?

In Romania, le foreste secolari e vergini vengono ancora disboscate senza alcun riguardo per il loro contributo ecologico, di conservazione e protezione contro il cambiamento climatico, e senza una valutazione adeguata né una completa trasparenza su queste attività e sulla loro presunta legalità.

La sopravvivenza di molti animali protetti dipende da queste foreste. Le foreste dei Carpazi in Romania sono un patrimonio naturale di rilevanza mondiale e devono essere preservate, sia per tenere sotto controllo il cambiamento climatico, sia per evitare la perdita di biodiversità. Sono dei naturali serbatoi di carbonio, che catturano milioni di tonnellate di CO2 e contribuiscono alla formazione dell’ossigeno e proteggono il terreno dall’erosione.

Negli ultimi due anni, un’analisi condotta su appena lo 0,01% dei permessi di disboscamento ha dimostrato che sono stati abbattuti oltre 60.000 metri cubi di alberi all’interno delle aree protette Natura 2000, l’equivalente di 420 campi da calcio. [1]

Poiché il problema è radicato nel paese, le autorità rumene devono rispondere delle loro azioni davanti ai tribunali.

Soltanto il 3% di terreni e appezzamenti coperti da vegetazione ospita foreste secolari e vergini, dove vivono gli ecosistemi forestali più ricchi d’Europa. [2] Restano almeno 525.000 ettari di potenziali foreste secolari e vergini, perciò la Romania detiene una delle percentuali maggiori di queste foreste rispetto a tutti gli altri stati membri europei. Circa 300.000 ettari di boschi rumeni sono inclusi all’interno dei siti Natura 2000. [3]

Il 10 settembre 2023 sono trascorsi esattamente quattro anni da quando le ONG per l’ambiente EuroNatur, Agent Green e ClientEarth hanno segnalato al commissario europeo per l’ambiente, gli oceani e la pesca, Virginijus Sinkevičius, la distruzione delle foreste protette in Romania (denuncia registrata con il numero di protocollo CHAP (2019)02656).

In seguito alla denuncia, la Commissione europea ha avviato una procedura di infrazione contro la Romania (registrata con il numero ID INFR(2020)2033), inviando una lettera di diffida a febbraio 2020 e un parere motivato a luglio 2020.

Da allora, nulla è cambiato e anzi, la situazione è addirittura peggiorata!

Per questo, serve IL TUO supporto, per mettere al centro dell’agenda politica questa questione.

FIRMA la nostra petizione per dire all’UE che ti opponi a questa distruzione!

Leggi ancora

In collaborazione con:

Firma Ora

    Stai firmando come
    Non sei tu?

    WeMove Europe sta lottando per un mondo migliore e abbiamo bisogno di persone come te che si uniscano alla nostra comunità di 1,2 milioni di cittadine e cittadini che usano il loro potere per costruire un’Europa più giusta. Già ora stai alimentando questa campagna, ma cliccando su "Sì" riceverai una gamma più ampia di campagne che hanno bisogno del tuo superpotere. Iscriviti per saperne di più e fare la differenza.